La città agli under 25: ritorna Dominio Pubblico

img_5622Da quattro anni a Roma si svolge un interessantissimo festival rivolto ad artisti e creativi giovanissimi. Quest’anno siamo fieri di fare parte di questa squadra e per scaldare i motori ci facciamo spiegare da Tiziano Panici tutti i dettagli del progetto.

Cos’è Dominio Pubblico?

Dominio Pubblico è un progetto di formazione rivolto a ragazz* under 25 che vogliono sperimentarsi in un percorso da spettatori attivi finalizzato alla produzione, promozione e organizzazione di un festival multidisciplinare. Giunto alla sua IV edizione, nasce nel 2014 dall’incontro delle direzioni artistiche di Kilowatt Festival, Teatro Argot Studio e Teatro dell’Orologio, durante lo stesso anno, inoltre, viene riconosciuto come realtà promozionale dal MiBACT – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. L’apporto significativo del progetto è nel modello gestionale che propone una direzione artistica condivisa e un progetto di rete con più partner impegnati nella formazione del pubblico, nella diffusione di pratiche volte a rendere attivi gli spettatori – come nel caso dei ‘Visionari’ e dei più giovani ‘Under 25’- e nell’implementare strategie di Audience Development sul territorio nazionale.

“Nessuno può appropriarsi in maniera esclusiva di ciò che è di Dominio Pubblico, piuttosto ciascuno può prendere quel bene e goderne”

Alle origini del progetto il manifesto che inaugurava la prima edizione di Domino Pubblico, recitava queste parole. Oggi rimane questa una delle convinzioni di base e degli obiettivi della settimana degli Under 25.

Quali sono i principali ostacoli e le prospettive per gli artisti under 25?

Oggi come oggi è molto difficile per artisti e creativi di nuova generazione immaginare il proprio ‘futuro’: i giovani sono abituati a osservare il mondo attraverso il modello della competizione e di una pressione economica insostenibile e davanti alla prospettiva di realizzare la propria idea si arrendono prima di cominciare per le difficoltà imprenditoriali che saranno costretti ad affrontare e la precarietà di scegliere un lavoro in campo artistico. Dominio Pubblico vuole rappresentare un’opportunità: affidare ad un gruppo di giovanissimi la direzione di un festival dedicato a giovani artisti della loro stessa età. Questo significa credere in loro e soprattutto farli sentire direttamente responsabili del successo di questa operazione. Anche noi alla loro età avremmo voluto avere la possibilità che qualcuno scommettesse sulle nostre idee e sul nostro potenziale un’occasione per dimostrare il nostro talento. Per questo abbiamo creato Dominio Pubblico. Non è detto che alla fine del percorso tutti sceglieranno di continuare e fare lo stesso mestiere ma almeno avranno gli strumenti per scegliere e cosa ancora più importante avranno avuto la possibilità di sbagliare!

Quali sono i programmi per il futuro?

E’ molto importante comprendere che uno dei primi obbiettivi del progetto è creare una ‘comunità’: a Roma, grazie al Progetto Spettatori Attivi Under25, si è potuto registrare un aumento dei giovani che si sono avvicinati al teatro. Questo risultato si è ottenuto grazie all’iniziativa che li ha resi attivi promotori e organizzatori di un proprio festival. Nel corso degli anni si è creato un bacino di utenti giovani che prima non frequentavano gli spazi coinvolti. Dall’inizio del progetto triennale il Festival Dominio Pubblico_La Città agli Under 25 ha avuto un aumento progressivo di spettatori: circa 1500 spettatori nella prima edizione 2014; circa 2000 nell’edizione 2015; più di 2000 spettatori nell’edizione 2016 programmando 35 eventi multidisciplinari; ci si aspetta che l’afflusso nel 2017 sarà ancora maggiore e dipenderà anche dal numero di spazi coinvolti e dalla loro collocazione.

La partecipazione è cresciuta dunque esponenzialmente per tutta la durata del triennio. Grazie al successo del progetto, Dominio Pubblico può contare oggi su una comunità di circa 300 ragazzi formati attraverso il percorso di Spettatori Attivi dal 2014 al 2017. Circa il 10% di questi gruppi ha iniziato a sviluppare un percorso professionale come operatore culturale di cui circa il 5% presso le strutture di A.S.A.P.Q. e Circolo Culturale ARGOSTUDIO e da quest’anno anche presso il Teatro di Roma e altre strutture nazionali.

Dopo oltre 3 anni di attivitàà il progetto Dominio Pubblico ha formato tre generazioni” di Under25 quali operatori nel campo della creazione e promozione di eventi di performing arts. Nel prossimo futuro uno dei possibili sviluppi potrebbe essere la nascita di una start-up tra i più validi di questi giovani operatori per creare un’attività che si occupi specificamente di Audience Development per le performing arts.

Cosa fa SMart per Dominio Publico?

Il festival multidisciplinare “Dominio Pubblico – La città agli Under 25” si propone di essere sia il più significativo evento italiano focalizzato sulla creatività under 25 negli ambiti di teatro, danza, musica, arti visive e cortometraggi. Nell’ultima edizione del Festival sono stati programmati più di 30 eventi: gli Under hanno collezionato 5 Sold Out e 9 sale piene, dando visibilità a 80 artisti Under25 raggiungendo un pubblico di più di 2000 spettatori. Nonostante questo tutti gli artisti hanno dovuto aspettare quasi l’intera estate per avere il saldo delle loro spettanze, perché spesso i tempi burocratici e la gestione amministrative sono ostacoli notevoli soprattutto per formazioni artistiche alle prime esperienze. L’incontro con SMart non solo potrà fornire delle nuove garanzie a tutti gli artisti che aderiranno all’iniziativa ma sarà un facilitatore d’eccezione che guiderà sia i nuovi artisti che il gruppo di gestione ad orientarsi nel mondo del lavoro. Direi che avremmo dovuto iniziare questa collaborazione già molto tempo fa!

Per partecipare ecco qui il link al bando: http://dominiopubblicoteatro.it/bando-2016-2017.html

Per seguire il festival su twitter: https://twitter.com/DominioPubblico e su facebook https://www.facebook.com/dominio.teatro

Fatevi sotto!

Tiziano Panici10296563_10152525013688729_7925468993232752028_n

Dal settembre 2008, Tiziano Panici è direttore artistico del Teatro Argot Studio di Roma insieme a Francesco Frangipane. Giovane regista e interprete under 35, è autore di numerosi spettacoli e progetti artistici. Dal 2004 co-produce e dirige diversi esperimenti teatrali. Nell’estate 2008 è vincitore del premio Nuove Sensibilità che da inizio al suo percorso professionale. Firma come regista 18 produzioni fino al 2016, alcune programmate in importanti rassegne e premi nazionali e internazionali (Divinamente Roma/NY 2011, Premio Voci dell’Anima 2010; Premio Scenario Ustica, Premio Museo Cervi,2011; TREND, Festival Teatri del Sacro,2013; Festival IN SCENA!(NY), 2014). Nel 2016 viene incaricato dal Teatro di Roma di rappresentare l’Italia in qualità di regista all’interno di una masterclass promossa dall’UTE-Union des Theatres d’Europe. È tra i co-fondatori del progetto C.Re.S.Co._Coordinamento della Realtà della Scena Contemporanea, di cui è attualmente vicepresidente. Dal 2013 è nella direzione artistica del progetto Dominio Pubblico, di cui è ideatore e co-fondatore, e coordinatore del Gruppo di spettatori attivi under 25.