Simona Gandola

Artista poliedrica, Simona Gandola muove i suoi primi passi all’Accademia di Belle Arti, abbinando la fotografia, la scultura e la pittura alla scenografia, disciplina in cui si specializza negli anni della formazione. Ma il suo destino non era stare dietro le quinte, così ancor prima di laurearsi è già in scena creando scenografie di luce attraverso la Sand Art. La trentenne romana debutta come Sand Artist in veneto nel 2011, in uno spettacolo di Alessandro Gassman intitolato “Dio e Stephen Hawking”, portato in scena anche nell’anno successivo a Vicenza, Padova e Venezia. Laureata nel 2012, inizia il suo percorso come Sand Artist riuscendo a conciliare l’amore per il mondo dello spettacolo e quello per il disegno con questa suggestiva tecnica. Da allora lavora in tutta Italia in occasione di: programmi per bambini (RAI Yoyo, Favole della buonanotte) ,trasmissioni televisive (RAI Uno, Telethon), eventi aziendali (Covestro, Bayer), presentazioni di libri (Dacia Maraini), musical (Gianni Togni, Musical Europa Festival), concerti (“Francesco, storia di un uomo – Edizioni RAI”, Matera), spettacoli teatrali (Alessandro Gassman, “Dio e Stephen Hawking”), matrimoni, videoclip e pubblicità.

 

http://www.sandart-sg.com