FAQ

 

SMart in generale

Cosa significa essere/diventare socio di SMart? Perché mi conviene?

Diventando socio SMart otterrai un aiuto concreto nella gestione amministrativa, previdenziale e fiscale del tuo progetto creativo. Lavorerai con la stessa autonomia che hai ora, ma noi ci occuperemo della fatturazione al committente, mentre tu sarai assunto come dipendente della cooperativa e questo ti darà la garanzia che il tuo lavoro sarà pagato il 10 del mese successivo. Inoltre, avrai accesso a diversi servizi proposti dalla cooperativa.

Ma SMart quanto mi costa?

Tutte le volte che vuoi gestire un tuo progetto o spettacolo con SMart, noi ci occupiamo della fatturazione al committente, e per coprire i costi di gestione tratteniamo l’8,5% sul compenso pattuito al netto dell’IVA

Ci sono costi fissi?

No, al momento dell’iscrizione, devi acquistare una quota della cooperativa del valore di 50 euro, che paghi solo una volta per tutta la vita. Non ci sono altri costi fissi.

 

 

Ma devo per forza venire in uno dei vostri uffici per iscrivermi?

Assolutamente no, possiamo fare tutto via telefono, mail e Skype.

Se faccio lavori diversi (anche non artistici) posso fare tutto con voi?

Sì.

Posso lavorare con altre cooperative?

Certamente: non hai alcun obbligo di esclusiva nei confronti di SMart.

Organizzate corsi?

Sì: Consulta il nostro blog o iscriviti alla newsletter per essere aggiornato sulle nostre iniziative.

Vi occupate anche di distribuzione?

No, La diffusione e promozione del tuo progetto resta una cosa di cui ti dovrai continuare ad occupare tu.

E la disoccupazione?

Quando gestisci un tuo progetto attraverso SMart, sei assunto come socio lavoratore (quindi dipendente) della cooperativa, con un contratto di lavoro che può essere utile ai fini dell’ottenimento del sussidio di disoccupazione. Contattaci per saperne di più.

Funzionate come sostituto d’imposta? Devo comunque andare dal commercialista?

In quanto tuo datore di lavoro, versiamo le imposte relative ai progetti che gestisci con noi. In questo modo, se lavori solo con noi non hai più bisogno di avvalerti di commercialista per la gestione fiscale della tua attività professionale. Alla fine dell’anno ti rilasciamo il CUD, con il quale dovrai poi procedere (attraverso un caf o un commercialista) alla tua dichiarazione dei redditi.

Serve la partita IVA per lavorare con SMart?

No, quando gestisci i tuoi progetti con SMart ti assumiamo come socio dipendente della cooperativa. Non è quindi necessario che tu apra la Partita IVA.

Ho già una partita iva: posso lavorare con voi?

Sì, puoi decidere se farti assumere o usare la tua partita iva. Contattaci per saperne di più.

Se siamo un’associazione, o un’impresa, come funziona?

Possiamo lavorare insieme co-producendo i vostri progetti. Scoprite come qui.

 

La gestione del tuo progetto

La fatturazione: come funziona? Chi se ne occupa?

In pratica, quando gestisci con noi un tuo progetto (uno spettacolo, una traduzione letteraria, la realizzazione di un video, di un reportage, …) noi ti assumiamo ed inviamo al committente una fattura per riscuotere il compenso pattuito. Ci dovrai quindi comunicare via mail i dati del committente attraverso un semplice modulo da riempire.

Posso lavorare con clienti esteri?

Sì, e la procedura rimane invariata.

L’agibilità la fate voi?

In quanto tuoi datori di lavoro, ci occupiamo, per i progetti che gestirai attraverso SMart, della gestione di tutti gli adempimenti previdenziali, fra cui l’agibilità.

Della SIAE vi occupate voi?

Nel caso di uno spettacolo dal vivo, gli adempimenti relativi alla SIAE sono a carico dell’organizzatore (generalmente, la struttura ospitante).

Io cosa ricevo di netto?

Il tuo compenso netto è dato dallo stipendio e dai rimborsi delle eventuali spese professionali che hai dovuto sostenere. La differenza tra il tuo netto e il fatturato varia da progetto a progetto, ma lo calcoliamo insieme ogni volta. Vuoi saperne di più? Contatta uno dei nostri consiglieri.

Quali spese detraggo?

Nella misura in cui il tuo budget lo rende possibile, puoi dedurre diversi tipi di spese professionali, ossia legate al tuo lavoro: spostamenti, vitto, alloggio, acquisto ed affitto di materiale, formazione, comunicazione e promozione, …

Ma le spese vanno giustificate?

Sì, attraverso il modulo apposito che ti forniremo, al quale allegherai i tuoi scontrini, ricevute e fatture.

Recupero l’iva, cioè?

Quando effettui una spesa professionale puoi intestare la fattura a SMart (indicando la nostra Partita IVA): noi scarichiamo l’IVA, quindi scaliamo dal tuo budget solo l’ammontare netto.

Ma posso prendere tutto in spese?

No. Il compenso che hai pattuito serve innanzitutto a dichiarare il tuo lavoro, attraverso la tua assunzione.

Posso partecipare ai bandi?

Generalmente sì. Contattaci per capire quali sono le specifiche relative al bando che ti interessa