Bilancio sociale - 2020

Il Bilancio Sociale segue le linee guida per la redazione del bilancio sociale indicate nel Decreto del Ministro della Solidarietà Sociale del 24 gennaio 2008

In aggiunta gli ambiti trattati sono stati in parte mutuati dagli standard del Gruppo di Studio per il Bilancio Sociale e integrati con una rosa di tematiche peculiari della cooperativa.

Tabella dei Contenuti

Agenda ONU 2030

Oltre alla raccolta di dati quantitativi e qualitativi, è stata introdotta una prima mappatura grafica di ciò che la cooperativa promuove in chiave Agenda ONU 2030, al fine di promuovere una maggiore consapevolezza in chiave di sviluppo sostenibile.

I soci Smart

Evoluzione numero dei soci Smart, 2013-2019

0
Totale soci (2019)
0
Nuovi soci (2019)
0 %
Recessi/base sociale (2019)

In totale, la cooperativa ha raggiunto quota 1.869 soci nel 2019, di cui 10 persone giuridiche. I nuovi soci che hanno deciso di aderire al progetto Smart nel corso del 2019 sono 617 mentre, nello stesso periodo, sono 10 le persone che hanno lasciato la cooperativa.

Il rapporto tra recessi e nuovi soci è pertanto inferiore all’1% (0,92%). Percentuale ancor più bassa se calcoliamo il rapporto tra recessi e base sociale (nel suo complesso): 0,53%.

In merito alla base sociale della cooperativa, il 60% dei soci è di sesso maschile mentre la maggior parte rientra nella classe di età 26-40 anni. Geograficamente, la stragrande maggioranza è residente in Italia mentre, per i soci residenti all’estero, l’85% proviene dall’Unione Europea.

% soci Smart per sesso, 2013-2019

Distribuzione geografica dei soci Smart per regione, 2013-2019

Occupazione

% contratti attivati per tipologia, 2019

0
Rapporti di lavoro (2019)
0
Contratti intermittenti (2019)

“Per il raggiungimento dello scopo sociale e mutualistico, i soci instaurano con la cooperativa un rapporto di lavoro che potrà essere in forma subordinata nelle diverse tipologie previste dalla legge o in forma autonoma e parasubordinata, ovvero in qualsiasi altra forma consentita dall’ordinamento giuridico” (art. 3, Statuto).

“Nello svolgimento della sua attività la cooperativa si avvale prevalentemente delle prestazioni lavorative dei soci, rispettando il principio di parità di trattamento, le disposizioni ed i parametri di legge per le cooperative a mutualità prevalente” (art. 5 Statuto).

% contratti attivati per tipologia e sesso, 2019

Vuoi entrare in Smart? maggiori informazioni?

Committenti

% Committenti UE - extra UE, 2013-2019 (esclusa Italia)

0
Committenti (2019)
0
Paesi (2019)
0 %
In Italia (2019)

Distribuzione geografica dei committenti, 2019

Movimento cooperativo

Smart fa parte dell’Alleanza delle Cooperative Italiane, tramite l’adesione alla centrale cooperativa Legacoop nazionale

Il Presidente di Smart Donato Nubile è membro della direzione nazionale di CulTurMedia. E’ stato eletto nel primo congresso nazionale tenutosi a Genova i giorni 7 e 8 febbraio 2019.

In aggiunta, Smart è attiva all’interno del coordinamento territoriale lombardo di Legacoop.

Garanzia del compenso

Mettendo in relazione da un lato i tempi di pagamento delle fatture, relative alle attività dei soci, emesse e saldate nel corso del 2019 da Smart, e dall’altro il momento del pagamento del compenso da Smart ai soci coinvolti in quelle stesse attività, emerge che il vantaggio medio per i soci in termini di tempo di recepimento del compenso è pari a 44,54 giorni.

Questo significa che un socio Smart nel 2019 ha ottenuto il pagamento del proprio compenso più di 6 settimane prima rispetto a quanto lo avrebbe ottenuto lavorando da freelance, fuori dalla cooperativa.

Quest’ultimo dato non tiene conto delle fatture non ancora saldate alla fine di maggio 2020 (che nel corso del 2019 rappresentano il 16% del totale): se teniamo conto anche di queste il vantaggio aumenta quasi del doppio, arrivando a una media di 83,44 giorni, pari a circa 3 mesi.

Smart mi garantisce entrate certe all’inizio del mese e la possibilità di migliorare il mio lavoro.

Beppe Casales (attore e socio Smart)
0
Vantaggio medio
recepimento compenso (in giorni)
0
Vantaggio medio (incluse fatture non saldate)

Fatturato e mutualità

% fatturato per macrocategoria, 2019

0 %
Fatturato per primi 10 committenti
0
Fatturato (2019)
0 %
Incremento fatturato
0 %
Indice mutualità prevalente (2019)

La Cooperativa si avvale prevalentemente, nello svolgimento della propria attività, della
prestazione lavorativa dei soci, come evidenziato nel seguente prospetto, ai sensi dell’articolo 2513 del codice civile.

La Cooperativa realizza lo scambio mutualistico con i soci instaurando con gli stessi rapporti di lavoro secondo le fattispecie previste dal regolamento interno vigente.

Lo scambio mutualistico intrattenuto con i soci trova, pertanto, la sua espressione nel conto economico all’interno della voce B9 – costi per il personale e all’interno della voce B7 – costi di prestazioni di collaborazione coordinata e continuativa con soci.

Al fine del calcolo della prevalenza, si è tenuto conto dell’obbligo previsto dal l’art. 2513, comma 1, lettera b) del codice civile di computare le altre forme di lavoro – diverse dal lavoro subordinato – inerenti lo scopo mutualistico.