Nuove leve! Alla scoperta di Cesare e Chiara…

Cesare-e-Chiara-low

Hanno storie, attitudini e mansioni diverse, ma ci sono almeno due cose che li accomunano. Il dubbio sulla pronuncia (sdrucciola o bisdrucciola?) del loro cognome e l’aver apprezzato SMart dal primo momento. 

Sono Chiara Boscariol (Boscariòl?) e Cesare Frignati (…gnàti): sono la nuova amministrativa e il nuovo consigliere che arricchiscono il nostro ufficio di Milano. Ma lasciamo che si presentino da soli.

Come sei arrivato/a a Smart?

Chiara Boscariol: L’anno scorso mi sono traferita a Milano per seguire un Master universitario in Management e Valorizzazione dei Beni Culturali e dello Spettacolo. La professoressa di diritto dell’arte ha fatto riferimento a SMartIt durante una lezione sui contratti degli artisiti, consigliandomi questa realtà per svolgere lo stage curricolare previsto. Mi sono cosi interessata ed appassionata al lavoro che SMart offre a tutela degli artisti e freelance…ed eccomi qui!

Cesare Frignati: Quando stava nascendo SMart Italia ho assistito alla conferenza stampa di presentazione, da subito ho trovato sensati e interessanti sia il progetto sia i valori che lo animano.
Poi uno stage di sei mesi e non me ne sono più andato.

Cosa facevi prima?

Cesare: Mi sono formato come attore teatrale e, prima di sedermi dietro la scrivania, mi sono occupato soprattutto di teatro per ragazzi.

Chiara: Sono laureata in Giurisprudenza con una tesi in legislazione dei beni culturali, dopo un periodo di 6 mesi in Inghilterra ho avuto varie esperienze lavorative, l’ultima in uno studio legale che si occupava di contrattualistica intenazionale e tutela della propietà intelletttuale. Ho deciso di frequentare il Master che mi ha portato a Smart per approfondire le mie conoscenze in ambito culturale, sperando in un nuovo lavoro nell’ambito capace di coniugare cosi’ anche i miei interessi personali e la passione per le arti.

I nostri soci possono contattarti per…

Chiara: Insieme alla mia collega Federica, mi occupo della gestione amministrativa, lavoro che è principalmente di back office e di contatto con i consulenti esterni (consulente del lavoro, commercialista) e committenti. Le richieste dei soci solitamente arrivano a noi tramite il consigliere di riferimento.

Cesare: Tutto ciò che riguarda la gestione dei loro budget e delle loro attività… Ma soprattutto per imparare a dire “inps ex enpals” dieci volte di fila senza impappinarsi.

Cosa bisogna fare per corromperti?

Cesare: Su questo non transigo. Lealtà, onestà e correttezza sono valori per me vitali e imprescindibili. (Un biglietto in tribuna per la prossima partita dell’Inter andrà benissimo…)-

Chiara: Regalarmi un biglietto per il teatro, una mostra, un concerto. Anche se solo uno non basterebbe per farmi cedere, meglio tentare con degli abbonamenti 🙂

Vi è venuta voglia di incontrarci? Ecco il calendario delle prossime infosession